Anche quest’anno le associazioni scout di tutto il mondo hanno celebrato la Giornata del Pensiero, che cade il 22 febbraio, la data di compleanno del fondatore dello scautismo Baden Powell e di sua moglie Olave Baden Powell.

È importante ricordare che tale giornata fu istituita durante la quarta conferenza mondiale del WAGGGS che ebbe luogo a Camp Edith Macy negli Stati Uniti; in quel frangente, le partecipanti decisero che ci sarebbe stato un giorno speciale per tutte le guide e le girl scout del mondo, un giorno in cui si pensa alle altre sorelle scout nel mondo e in cui si festeggia l’amicizia internazionale fra i movimenti scout.

È con questo spirito che l’Associazione delle Guide e delle Girl Scout della Guinea (ANGG), nel 2013 ha indetto una conferenza sull’educazione e il benessere dei soggetti deboli nella società.

Questo anno, 2013, i temi proposti dal Bureau centrale erano:

· "Riduzione della mortalità infantile"

· "Migliori condizioni di salute delle donne"

clip_image002

Together we can save the lives of children and the life and health of every mother are precious.

La vita di ogni madre è preziosa e insieme possiamo salvare la loro vita e quella dei loro figli.

Perseguendo gli obiettivi della Giornata del Pensiero del 2013, l’ANGG ha inoltre organizzato visite e raccolto fondi per orfanotrofi e centri sanitari che si occupano di soggetti svantaggiati.

In particolar modo le scoutgirl della Guinea hanno scelto di lavorare in due centri sanitari (Boulbinet e Loulewedi) , distribuendo ferro e supplementi di acido folico, integratori importanti per la salute di mamma e bambino, nella gravidanza.

http://www.worldthinkingday.org/en/news/22345

QUALCUNO CON CUI CORRERE

di David Grossman

 

<<Anche Tamar, all’inizio, non voleva raccontarmi tutto: “non è importante, non è interessante”. Ma io, con grande pazienza, le ho insegnato che non c’è niente di importante quanto queste nostre piccole cose, queste minuzie. E lei, sappilo, è ancor più testarda di te!>>.

Allora la resistenza di Assaf svanì, come se gli fosse stato tolto un peso dal cuore. Perfino la sua voce cambiò, i nodi si sciolsero e, nonostante tutto, parlò di Dafi. Raccontò che calcolava ogni cosa, che misurava tutto in termini di denaro, di rispetto e successo, e nel parlaregli diventava sempre più chiaro perché non amava la sua compagnia.

Dafi era in competizione con tutti, sempre alle prese con bilanci di successi e fallimenti, con guadagni e perdite e, ad ascoltarla, si aveva davvero l’impressione che gli esseri umani continuamente impegnati a tramare contro qualcuno, a scagliarsi su una preda per divorarla nell’attimo in cui ne scoprivano il punto debole…. <<Ci sono persone come quelle al mondo>> disse Teodora, notando che Assaf si stava un pò immalinconendo. <<Però ce ne sono anche altre, no? Ed è proprio per queste ultime che vale la pena vivere.>>

Assaf sorrise e si drizzò con gioia, come se quel breve commento avesse risolto un problema complesso che lo ossessionava da tempo.

 

 

Luci ed ombre del condominio Rebibbia
di Luigi Germano Sinnos Editrice

Viaggio senza ritorno
Sono Luigi, da molti anni ospite di Rebibbia, ove all’interno di un granitico agglomerato, giostrano vari istituti penitenziari. Attraverso queste mura enormi, percepisco le voci del mondo che tuttavia mi arrivano attutite: qui non c’è segno di giubilo, il bailamme vacanziero non ha ragione di esistere e le stagioni hanno una loro prerogativa monotona: il caldo, il freddo, il Natale, il Ferragosto.
Trascorro il mio tempo ancorato a vecchi e nuovi ricordi, mille avventure carcerarie affollano la mia mente impregnata di caldo e di nuovi umori sudaticci.
Una mattina, qualche tempo fa, nell’ampio giardino dove trascorrevo le mie ore incolori, vidi a terra un minuscolo volatile; lo raccolsi con amore: era un piccolo falco. Divisi con lui la mia cella. La sua presenza, a poco a poco, divenne un fatto importante, lo chiamai Lucariello.
Di giorno, nel grande passeggio, volteggiava alto, libero di superare gli enormi muri; ma stranamente e contro ogni logica planava sempre sulla mia spalla. Rientrava dopo aver volato libero attraverso gli spazi del cielo.
Lucariello ampliò i suoi viaggi, le sortite duravano più a lungo. Gli unici momenti di grande gioia erano gli istanti in cui pelluccava di tutto, piccole lucertoline, pochi pezzetti di carne e piccoli insetti. Ma il falco divenne predatore e non fu più possibile tenerlo in cella.
Una mattina all’aria lo tenevo come sempre sulla mia spalla; un piccolo movimento scomposto, un soffio sulla piccola nuca quasi a volergli parlare, poi volò via.
Non è più tornato, ma come nelle favole ho sempre aspettato il fruscio del suo ritorno.
Ora, posseggo una grande voliera con molti passeri, diamantini, canarini, pappagallini. Sono tutti miei amici, riconoscono il mio passo ed a sera rientrano tutti per il riposo notturno.
Ma nessuno di loro ha preso il posto di Lucariello, il piccolo falco che fattosi uomo ha scelto di ritornare libero negli spazi.
Ho molta nostalgia di Lucariello. Ma forse è giusto così.

Riaprono le scuole:

Pubblicato: 9 settembre 2011 in Personale, Scuola, Scuola PUBBLICA

Ho finalmente ascoltato la canzone di Vecchioni che ha vinto Sanremo. Mi è piaciuta, l’ho ascoltata mentre leggevo l’email della rappresentante di circolo (del circolo scolastico delle mie figlie); speriamo abbia ragione il professore:

“.. in questo disperato sogno tra il silenzio e il tuono, difendi questa umanità….. chiamami sempre amore, perché noi siamo amore…”

  Considerazioni dai Consigli di Circolo delle scuole:

Commento sulla situazione complessiva: dei 930 tagli previsti dal Ministero, l’Ufficio Scolastico Regionale ne aveva fatti oltre 1000 andando quindi anche oltre quanto richiesto dal ministero.

Con gli organici di fatto sono stati restituiti 111 posti … ciò significa che nella sostanza sono riusciti a fare tutti i tagli che avevano previsto.

Dovremo vigilare chè questi posti siano reinseriti nell’organico di diritto l’anno prossimo.

Spariti gli specialisti di inglese. 

Nessuna nuova attivazione di classi a tempo pieno.

Il sito del Coordinamento delle scuole elementari tiene il punto della situazione http://www.coselementariroma.it/

 

Come passano in fretta 8 anni

Pubblicato: 1 agosto 2011 in Intrattenimento

2003lug               28072011093

25 settembre Marcia per la Pace

Pubblicato: 4 luglio 2011 in Intrattenimento

PEACE MARCH – September, 25

Andiamoci insieme: http://vassoiofreddo.forumitalian.com/t113-23-25-sett-11-marcia-della-pace